Museo MAEC

Eventi

Considerazioni conclusive sulla mostra “Luci dalle tenebre”

Prof. Luigi Donati

16 ottobre 2021, ore 16.00
Palazzo Casali, Sala Medicea – Cortona

Considerazioni conclusive sulla mostra

Luci dalle tenebre

a cura del prof. Luigi Donati

seguirà la presentazione del catalogo

Green pass e prenotazione obbligatori:
0575637235 – prenotazioni@cortonamaec.org

Gino Severini

Inaugurazione delle sale del MAEC dedicate a Gino Severini

Inaugurazione delle sale dedicate a Gino Severini

Venerdì 8 ottobre 2021
Teatro Signorelli – Cortona

Ore 21.00

Proiezione del documentario
Gino Severini. Bisogna far cantare i colori

di Irene Pantaleo e Lia Polizzotti

sarà presente Romana Severini

Sabato 9 ottobre 2021
Teatro Signorelli

Proiezione del documentario
ore 17.00 presentazione del nuovo allestimento
ore 18.00 visita delle nuove sale

Prenotazione e Green pass obbligatori per il rispetto dei protocolli Covid-19.

Per prenotare: MAEC – 0575 637235 – 0575 630415

 

 

 

Laparelli 500

Sminario di studi - Testimonianze da Cortona a Malta a 500 anni dalla nascita

venerdì 1 e sabato 2 ottobre 2021

Centro Convegni Sant’Agostino – Via Guelfa 40, Cortona (AR)

Laparelli 500: Testimonianze da Cortona a Malta a 500 anni dalla nascita

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Venerdì 1 ottobre

Ore 09:30

Benvenuto del Sindaco Luciano Meoni
Saluti istituzionali
modera il giornalista Sandro Addario

La Toscana al tempo di Francesco Laparelli
Prof. Giovanni Cipriani
Università degli Studi di Firenze

La dinastia Laparelli nei secoli
Dr.ssa Patrizia Rocchini
BCAE Cortona

Evoluzione dell’architettura militare:
dalle fortifi cazioni del XVI secolo ai bunker
Gen.D. Pietro Tornabene
Comandante Istituto Geografico Militare

L’Associazione Città Murate del
Lions International
Giuseppe Guerra
Governatore del Distretto 108 Lions International

Uno sguardo sulla nuova reggia medicea
da palazzo Laparelli Pitti a Firenze
Prof. Emanuela Ferretti
Università degli Studi di Firenze

Gli studenti dell’Istituto Laparelli
di Cortona raccontano
Borsa di studio della matematica “Catia Ridolfi ”

Ore 14:30
Le realizzazioni di Francesco Laparelli
a Cortona
Prof. Pietro Matracchi
Università degli Studi di Firenze

Francesco Laparelli a Roma:
da Castel Sant’Angelo a San Pietro
Prof. Nicoletta Marconi
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Architetti o ingegneri per le
fortifi cazioni del ‘500?
Il caso di Gian Giacomo dell’Acaya
Prof. Oronzo Brunetti
Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Cortona: viale Francesco Laparelli
(nei pressi di Porta S. Margherita)
Inaugurazione nuova targa stradale

Visita guidata a Fortezza Girifalco
Prof. Pietro Matracchi

Sabato 2 ottobre

Ore 09:30
Saluti istituzionali
Ambasciatore d’Italia a Malta
S.E. Fabrizio Romano

Direttore del Department of Art
Prof. Keith Sciberras

La Valletta, come fortifi care una capitale
Prof. Conrad Thake
University of Malta

Laparelli e gli storici
Prof. Roger Vella Bonavita
University of Western Australia

Interventi

Conclusioni del convegno
Prof. Pietro Matracchi
Università degli Studi di Firenze

Chiusura
Dr. Paolo Bruschetti
Accademia Etrusca

 

 

 

Da Beatrice a Beatrice: le vie del desiderio

Conferenza della prof.ssa Natascia Tonelli

giovedì 30 settembre, ore 11.00

Sala Medicea, MAEC – Cortona

Da Beatrice a Beatrice: le vie del desiderio

Conferenza della prof.ssa Natascia Tonelli
Docente presso l’Università di Siena e componente del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

 

L’amore per Beatrice e il desiderio di rivederla convincono Dante a intraprendereil viaggio ultraterreno: ma, giunto a lei, si accorgerà di esser stato e di essere ancora soggetto alle illusioni e al turbamento fisico provocato dall’amore che ha sede nei sensi.

 

Introducono
Nicola Caldarone, Presidente del Comitato tecnico del MAEC
Maria Beatrice Capecchi, Dirigente Istituto d’Istruzione Superiore “Luca Signorelli”
Riccardo Rigutto, Presidente del Lions Club Cortona Val di Chiana Host

 

In collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Luca Signorelli” di Cortona e il Lions Club Cortona Val di Chiana Host

 

PRENOTAZIONE e GREN PASS OBBLIGATORI:

0575637235 – prenotazioni@cortonamaec.org

 

Al termine della conferenza visita libera alla mostra “La Commedia nel tempo di Dante” presso il MAEC.

MOSTRA TEMPORANEA – 25 giugno>10 ottobre 2021

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

In mostra i preziosi manoscritti medievali e rarissimi documenti cortonesi del Trecento

Sermone semiserio in laude del Poeta

Conferenza del prof. Andrea Franceschetti

Sabato 11 settembre, ore 21.00

Sala Medicea di Palazzo Casali

Dante 3D

Conferenza del prof. Andrea Franceschetti

Ore 21.00 Visita guidata alla mostra

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

Ore 21.30 Monologo teatrale, originale e moderno di passi tratti della Divina Comemdia a cura del prof. Andrea Franceschetti

 

PRENOTAZIONE e GREN PASS OBBLIGATORI:

Francesca – 3388150630
Omnia Guide – 3292118253
omniaguidecortona@gmail.com

Dante e la cultura laudistica

Conferenza del prof. Francesco Zimei

Sabato 4 settembre, ore 17.00

Chiesa di San Francesco – Cortona

Dante e la cultura laudistica

Conferenza del prof. Francesco Zimei
Istituto abruzzese di Storia Musicale

 

La conferenza approfondirà il contesto storico e culturale di produzione e di fruizione di quell’esempio straordinario della cultura scritta medievale che è il Laudario di Cortona. Esso rappresenta infatti il primo testimone superstite di un nuovo genere librario e letterario (con evidenti parallelismi tra la lingua volgare del Laudario e quella della Commedia), che entrò in uso nelle confraternite laicali di buona parte dell’Italia medievale, costituendone al tempo stesso il modello di riferimento

Introduce P. Antonio Di Marcantonio, presidente Centro studi frate Elia da Cortona

Esecuzione di laudi cortonesi a cura degli Araldi di santa Margherita

 

In collaborazione con il Centro studi frate Elia da Cortona

 

PRENOTAZIONE e GREN PASS OBBLIGATORI:

0575637235 – prenotazioni@cortonamaec.org

 

Al termine della conferenza visita libera alla mostra “La Commedia nel tempo di Dante” presso il MAEC.

MOSTRA TEMPORANEA – 25 giugno>10 ottobre 2021

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

In mostra i preziosi manoscritti medievali e rarissimi documenti cortonesi del Trecento

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

VII CENTENARIO DELLA MORTE DI DANTE

25 giugno>10 ottobre 2021

MAEC, sala Medicea di Palazzo Casali – CORTONA

 

MOSTRA

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

In mostra i preziosi manoscritti medievali e rarissimi documenti cortonesi del Trecento

La Commedia i manoscritti e un’antica edizione a stampa

Di Dante non è rimasto alcun documento autografo, e non è stato possibile identificare nessun manoscritto originale della Commedia. Ma il capolavoro del sommo Poeta ebbe, già a pochi anni dalla morte, una larghissima diffusione. Tra le centinaia di copie che si moltiplicarono grazie all’ampia produzione di codici redatti tra il ‘300 e il ‘400 da numerosi copisti, la Biblioteca del Comune e  dell’Accademia Etrusca di Cortona possiede due esemplari di grande pregio: il celebre Cortonese 88 un codice in pergamena che, scritto e miniato nella seconda metà del ‘300 dal copista fiorentino Romolo Lodovici, appartiene al gruppo dei primi manoscritti che diffusero il poema di Dante; e il Cortonese 246, un manoscritto cartaceo della prima metà del ‘400, di cui si apprezza la disposizione ariosa del testo e la decorazione “a bianchi girari” tipica delle manifatture fiorentine dell’epoca.
La Commedia continuò ad essere un’opera di successo anche dopo l’introduzione della stampa a caratteri mobili (1452), e cortonese è  l’esemplare dell’edizione veneziana del 1407,l’Incunabolo 72 , arricchita dal commento di Cristoforo Landino (1424-1498) e da un ricco apparato di illustrazioni xilografiche.

Il Laudario di Cortona e la musica sacra al tempo di Dante

Dante amava la musica, che spesso, come nella tradizione dei Trovatori, accompagnava la poesia profana e senz’altro conosceva le Laude,  ovvero i canti devozionali che il popolo, riunito in confraternite, intonava in onore della Madonna e dei Santi.
Purtroppo molte di quelle antiche melodie sono andate perdute, ma proprio a Cortona si conserva il Laudario, la più antica raccolta di  Laude in volgare accompagnate dalla notazione musicale che ne rende ancora possibile l’esecuzione.
Il manoscritto fu fatto realizzare alla fine del ‘200 dalla compagnia dei laudesi cortonesi che ogni giorno intonavano i canti in onore di Maria e dei Santi nella chiesa di San Francesco, la stessa chiesa da cui proviene anche l’Antifonario, splendido codice in cui sono raccolti i canti in latino che il coro intonava nel corso della liturgia. Realizzato pochi anni prima del Laudario, il manoscritto è impreziosito dalla mano di un miniatore aretino, di cui si può apprezzare l’abilità nella resa vivace e commovente della figura di san Francesco, che tra cielo e terra leva le mani verso il Cristo benedicente.

Il giubileo del 1300 Religione e politica al tempo di Dante

Nel 1300 papa Bonifacio VIII indice il primo giubileo per tutti i cristiani, nel 1312 Ranieri Casali, futuro signore di Cortona, ottiene  dall’imperatore Arrigo VII il titolo di Vicario imperiale, nel 1325 papa Giovanni XXII istituisce la Diocesi di Cortona sottraendo la città e il  comune dal controllo del Vescovo Aretino. Pochi ma intensi anni che vengono qui illustrati attraverso due documenti eccezionali.
La cosiddetta Lettera di Silvestro, la lettera “circolare” che lo scriptor pontificio Silvestro de Adria scrisse per comunicare e spiegare ai  Cristiani la bolla con cui Bonifacio VIII aveva indetto l’anno giubilare. La promessa della concessione dell’indulgenza di tutti i peccati ai  fedeli che si fossero recati a Roma e avessero seguito l’itinerario di preghiera presso le principali basiliche custodi delle più importanti reliquie, qui illustrate attraverso le immagini di san Pietro, san Paolo e del Volto di Cristo della Veronica. Il poeta non esita a predire la  prossima dannazione di questo come di un altro papa, quel Giovanni XXII, di cui qui si espone per la prima volta la Littera gratiosa , con  cui nel 1325 istituì la Diocesi di Cortona. L’evento segna di fatto la liberazione di Cortona dal giogo imposto dal Vescovo aretino ed eleva  Cortona a città.

Dante Il primo dei Toscani illustri
FOTO RITRATTO DI DANTE

Tra i fili che legano Cortona a Dante, oltre ai manoscritti della Commedia, che provengono dalle collezioni dell’Accademia Etrusca e  l’edizione quattrocentesca che appartenne ad un frate cortonese di nome Alessandro, c’è il contributo non molto noto di Filippo Venuti  (1706-1768) uno dei fratelli che nel 1727 fondarono l’Accademia Etrusca di Cortona. Uomo colto e raffinato, amico di Montesquieu e di  Voltaire, tra le molte altre imprese culturali che gli si devono, c’è il “Magazzino Toscano”, un periodico fondato nel 1754 a Livorno, che  aveva l’ambizione di rispondere non solo ai lettori colti, ma anche a quanti, impegnati nelle professioni, fossero animati dal desiderio di avvicinarsi alla cultura «con facilità, e senza noia» Così nel primo numero di un giornale nel quale avrebbero trovato posto articoli  sull’inoculazione del vaiolo, sul commercio, sugli usi degli antichi, notizie dall’Europa e molto altro, la Vita di Dante con il ritratto del  poeta è la prima di una serie di biografie di uomini illustri, scelti per formare il patrimonio culturale comune dell’identità dei nuovi e dei  vecchi Toscani.

Dante non si tocc@

Accanto all’esposizione dei documenti e dei libri antichi, una postazione multimediale, interattiva e touchless appositamente sviluppata  per questa mostra, consente di vivere una esperienza immersiva, che rende possibile sfogliare virtualmente gli antichi codici ed  apprezzarne da vicino i testi, le immagini e la musica.

 

 

Cortona al tempo di Dante

Conferenza del prof. Franco Franceschi

Venerdì 16 luglio, ore 17.00

MAEC, sala Medicea di Palazzo Casali – CORTONA

Cortona al tempo di Dante

Conferenza del prof. Franco Franceschi
Docente dell’Università degli Studi di Siena

La conferenza approfondirà il contesto storico e sociale della Cortona medievale, con particolare riferimento ai rapporti con la vicina Arezzo, che, come noto, sono caratterizzati da accese conflittualità (generalizzabile nell’incontro/scontro tra le istanze di una politica filo-imperiale di parte ghibellina e filo-papale di parte guelfa), che condurranno nel 1325 all’istituzione della diocesi di Cortona da parte di papa Giovanni XXII, di cui si è messa in mostra la lettera pontificia originale.

a seguire esibizione del gruppo storico Città di Cortona

In collaborazione con il Consiglio dei Terzieri

 

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:

0575637235

info@cortonamaec.org

 

MOSTRA TEMPORANEA – 25 giugno>10 ottobre 2021

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

In mostra i preziosi manoscritti medievali e rarissimi documenti cortonesi del Trecento

Notturno al MAEC

aperture straordinarie serali

25 giugno, 3 e 23 luglio, 6 e 20 agosto, 10 settembre

Aperture straordinarie serali dalle ore 21.00 alle ore 23.00 con visite tematiche alle mostre “Luci dalle Tenebre” e “La Commedia e Cortona nel tempo di Dante”.

Costo del biglietto: € 6

prenotazione obbligatoria*

Tel. (+39) 0575 630415 – (+39) 0575 637235
prenotazioni@cortonamaec.org

*il servizio si attiverà con un minimo di 8 persone

La Commedia e Cortona nel tempo di Dante

VII CENTENARIO DELLA MORTE DI DANTE

Venerdì 25 giugno, ore 17.00

MAEC, sala Medicea di Palazzo Casali – CORTONA

 

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

La Commedia e Cortona

nel tempo di Dante

In mostra i preziosi manoscritti medievali e rarissimi documenti cortonesi del Trecento

 

Conferenza del prof. Roberto Antonelli
Vice presidente dell’Accademia dei Lincei

Dante poeta-giudice

del mondo terreno

 

 

Interverranno:
Luciano Meoni, Sindaco di Cortona
Sergio Angori, Conservatore bibliografico dell’Accademia Etrusca
Patrizia Rocchini, Curatrice della mostra e del catalogo
Renato Floris, Segno identitario e progetto espositivo

© 2022 MAEC, C.F. 80006100517 - P. IVA 02025700515 | Cookies policy

Website by Tiphys

Informativa estesa sull’uso dei cookie nel sito

Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014 si forniscono agli utenti del sito alcune informazioni relative ai cookie utilizzati.

Che cosa sono i cookie

I cookies sono files che tengono conto delle preferenze dell’utente internet e vengono memorizzati nel browser utilizzato (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, ecc.) per migliorare l’esperienza di navigazione e personalizzare contenuti in base alle preferenze dell’utente stesso.

Navigando su questo sito potrete ricevere nel vostro terminale anche cookie di “terze parti” poiché sul sito web sono presenti elementi come che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta.

I cookie sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server per migliorare l’esperienza di navigazione e renderla il più personalizzata possibile.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato.

Il sito utilizza

Tutti i cookie sopra elencati possono essere utilizzati senza chiedere il consenso dell’utente, poiché sono strettamente necessari per la fornitura del servizio.

Attraverso questo sono installati alcuni cookie di terze parti, anche profilanti, che si attivano cliccando “accetto” sul banner o proseguendo la navigazione nel sito. Riportiamo il dettaglio dei singoli cookie di terze parti ed i link attraverso i quali l’utente può ricevere maggiori informazioni e richiederne la disattivazione.

GOOGLE ANALYTICS

Il Sito utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google Inc. che utilizza dei cookie che vengono depositati sul computer dell’utente per consentire analisi statistiche in forma aggregata sull’utilizzo del sito. I Dati generati da Google Analytics sono conservati da Google così come indicato nella Informativa reperibile qui

Per consultare l’informativa privacy della società Google Inc., titolare autonomo del trattamento dei dati relativi al servizio Google Analytics cliccare qui

Attraverso questo link Google rende disponibile il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

SOCIAL NETWORK

I Social buttons sono pulsanti presenti sul sito consentono agli utenti che stanno navigando di interagire con un “click” direttamente con i social network.

Sono utilizzati da questo sito come link che rinviano agli account del titolare o del navigatore sul social network individuato. Tramite l’utilizzo di tali pulsanti non sono pertanto installati su questo sito cookie di terze parti. Si riportano i link ove l’utente può prendere visione dell’informativa privacy relativa alla gestione dei dati da parte dei Social cui i pulsanti rinviano.

Twitter Policy Link

Facebook Policy Link

Linkedin Policy Link

Google+ Policy Link

Pinterest Policy Link

WEB FONTS

Google Fonts è un servizio di Google Inc. che permette di inglobare e visualizzare stili di carattere personalizzati. Può raccogliere nei cookies dati di utilizzo.

Google Policy Link

YOUTUBE E VIMEO

YouTube (gestito da Google Inc.) e Vimeo sono servizi dedicati alla visualizzazione di contenuti video con la possibilità di integrare i filmati all’interno delle pagine del proprio sito. Entrambi raccolgono nei cookies dati di utilizzo.

YouTube Policy Link

Vimeo Policy Link

Modalità del trattamento

Il trattamento viene effettuato con strumenti automatizzati e non viene effettuata alcuna diffusione o comunicazione.

Conferimento dei dati

Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.

Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie direttamente tramite il proprio browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.

Microsoft Internet Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Apple Safari

Opera

La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “Cookie di terze parti utilizzati nel sito”.

Diritti dell’interessato

L’interessato potrà far valere in ogni momento, rivolgendosi al titolare del trattamento tramite l’invio di una mail i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196.

Informativa e richiesta di consenso per il trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/03):

I dati personali, comunicati a qualsiasi titolo alla nostra azienda, saranno custoditi con mezzi informatici nel rispetto dei diritti e delle misure di sicurezza di cui alla vigente normativa in materia di protezione dei dati personali, e utilizzati esclusivamente per dare risposta a quanto richiesto (informazioni, prenotazioni, ecc.), o alla comunicazione dei servizi e dei prodotti offerti dalla nostra azienda alla propria clientela.
Chiunque abbia inviato alla nostra azienda propri dati personali (nominativo, indirizzo di posta elettronica, ecc.), potrà richiedere, in qualsiasi momento, informazioni sulla loro custodia in sicurezza, nonché aggiornamenti, rettifiche, integrazioni dei dati stessi, ovvero la loro cancellazione, al seguente indirizzo e-mail: info@cortonamaec.org (responsabile Prof. Paolo Bruchetti).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi